Google+ Salvatore Gabrielli: I pescatori

Tutto il mio Blog

martedì 14 ottobre 2014

I pescatori

Non è ancora l'alba, l'aria è frizzante e carica di salsedine.
La brezza si fa sentire e quel maglioncino di lana ora si rende necessario.
Dall'uscio di casa si sente il borbottare lento dei motori dei pescherecci, uno di quelli aspetta noi.
Avanziamo con passo deciso, gli occhi ancora reclamano sonno ma il cuore già è in porto pronto ad imbarcarsi.
Per noi la vita inizia al capo di una cima, stiamo bene a casa ma a mare, con le nostre barche ci sentiamo vivi.
Siamo arrivati, pochi saluti, niente convenevoli, si va a rinascere nel mare.
Le reti si riparano, la vita no e finchè siamo tra le acque non c'è bisogno di riparare nulla tanto meno tentare un rammendo inutile alle nostre esistenze.
Andiamo e al ritorno si vedrà.

Nessun commento:

Posta un commento